Sfide ambientali 2. Agricoltura subacquea

Gli sforzi dell'uomo per salvare il pianeta che cambia, nelle più belle immagini di un premio fotografico italiano.

-

Sfide ambientali 2. Agricoltura subacquea

Gli sforzi dell'uomo per salvare il pianeta che cambia, nelle più belle immagini di un premio fotografico italiano.

L’agricoltura è uno dei settori più colpiti dal cambiamento climatico. Secondo l’International Panel of Climate Change (Ipcc), la desertificazione dovuta all’aumento delle temperature sta facendo diminuire la produttività agricola in molte regioni del mondo, compresa l’Italia. L’agricoltura ha infatti bisogno del 70% delle risorse idriche del pianeta, e in futuro l’acqua potrebbe non bastare a sostenere una popolazione mondiale che, secondo le stime, entro la fine del secolo varcherà la soglia dei 10 miliardi di persone.

La foto

Un’idea innovativa per risolvere almeno in parte questo problema è il Giardino di Nemo (Nemo’s Garden), il primo sistema al mondo di serre subacquee per piante terrestri. Questa soluzione, priva di impatto sull’ambiente, permetterebbe di coltivare le piante in ambienti artificiali autosufficienti anche in zone inadatte all’agricoltura. Al momento, 40 specie di piante sono state coltivate con successo in un impianto sperimentale installato nel Mar Ligure, nei pressi di Noli (Savona), e questo fa sperare che si possa estendere la produzione su più ampia scala.

Il fotografo documentarista Giacomo d’Orlando, per documentare la realizzazione del progetto nella sua interezza, ha dovuto intraprendere diverse immersioni. Questo scatto è stato effettuato in realtà durante un’immersione di ricognizione, mentre casualmente sono passati alcuni diver incuriositi dalla struttura. La foto è interessante proprio per questo: il Giardino di Nemo porta con sé un messaggio di cambiamento e innovazione, in cui gli esseri umani collaborano con la natura.

Il premio

La foto è arrivata nel round finale (2021) del premio ISPA (Italian Sustainability Photo Award), ideato dall’agenzia fotogiornalistica Parallelozero in collaborazione con il main sponsor PIMCO e il partner tecnico Nikon. ISPA vuole raccontare storie italiane di progresso verso un futuro più sostenibile.

Il concorso è gratuito e possono partecipare tutti, italiani e stranieri, senza limiti di età. Le iscrizioni per la prossima edizione sono aperte e le scadenze principali per le varie categorie sono:
– 15 marzo – grant di 10mila euro, destinato alla produzione di un progetto fotografico da realizzare in Italia tra aprile e ottobre 2022.
– 5 settembre – premio per la migliore foto singola (1.500 euro).
– 5 settembre – premio per la migliore storia fotografica (3.500 euro).
Regolamento, altre informazioni e iscrizioni su: www.ispaward.com

Link e approfondimenti

• Il sito dedicato a Nemo’s Garden.
• Un video di presentazione.
• Piero Angela che parla del progetto a Superquark.

Il video

Le vibrazioni di una ragnatela trasformate in suoni, progetto di sonificazione realizzato al MIT di Cambridge, Usa (Ian Hattwick, Isabelle Su, Christine Southworth, Evan Ziporyn, Tomás Saraceno e Markus Buehler).

Primo piano

In evidenza

#datiBeneComune

I dati sono fondamentali per la democrazia. Devono essere tempestivi, di qualità, e di pubblico accesso. In Italia non è così. È tempo che le cose cambino.

Categorie più popolari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Recent comments