Grandi patriarchi 3. Nascondiglio per militari

Dalla Valle d'Aosta alla Puglia, terza tappa di un grande viaggio alla scoperta dei più monumentali alberi storici della Penisola.

-

Grandi patriarchi 3. Nascondiglio per militari

Dalla Valle d'Aosta alla Puglia, terza tappa di un grande viaggio alla scoperta dei più monumentali alberi storici della Penisola.

Il platano dei cento bersaglieri

Età stimata: oltre 400 anni 
Platano (Platanus orientalis)
Comune: Caprino Veronese (Vr), frazione Platano
Circonferenza del tronco: 15 m.
Altezza: circa 15 m.

Questo enorme platano, probabilmente uno dei più grandi e vecchi conosciuti in Italia, si trova nel comune di Caprino Veronese, presso un borgo al quale ha dato il nome: la località si chiama oggi proprio Platano (Salgarèa in passato). Il monumento vegetale si trova in corrispondenza di un incrocio di strade, fra la sede stradale e il corso del torrente Tasso, a pochi metri dal ponte oltrepassato il quale si accede alla piazzetta del paese. Il tronco di questo gigante della natura si suddivide, poco sopra alla base, in due enormi fusti inclinati e dalla superficie irregolare, tant’è che ci si potrebbe salire sopra camminando. L’albero è considerato “monumento nazionale” ed è sottoposto a tutela; nei suoi pressi è stato eretto un ampio pannello che lo descrive e ne indica le misure. Il nome attribuitogli deriva da un episodio avvenuto nel 1937, quando durante le manovre militari, un gruppo di ben 100 bersaglieri utilizzò proprio questo platano come nascondiglio. Altro episodio curioso legato a questo gigante è che in passato si fosse tenuto addirittura un concerto della banda militare, che trovò posto fra i suoi rami.

(Articolo tratto dalla mostra “Patriarchi della natura – Alberi straordinari d’Italia”. Ideata e curata da Fondazione Bracco e Associazione Patriarchi della Natura, e ospitata da Triennale Milano dal 14 luglio al 22 agosto 2021, la mostra fotografica – a ingresso libero – propone un itinerario da Nord a Sud nell’Italia più verde, alla scoperta di stupefacenti opere d’arte naturali: alberi secolari o millenari, testimoni della nostra storia)

Link e approfondimenti
• Il catalogo della mostra.

Il video

Le vibrazioni di una ragnatela trasformate in suoni, progetto di sonificazione realizzato al MIT di Cambridge, Usa (Ian Hattwick, Isabelle Su, Christine Southworth, Evan Ziporyn, Tomás Saraceno e Markus Buehler).

Primo piano

In evidenza

Il viaggio di Josway

Dal Pantheon di Roma al cuore delle stelle più estreme, cronaca dei primi dieci giorni di cammino di un sito appena nato.

Categorie più popolari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Recent comments